U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

Tim Cup – Secondo turno eliminatorio

Benevento – Salernitana 0 – 0 (2 – 4 dcr)

Benevento: Cragno, Del Pinto (1’ sts Chibsah), Lucioni, Lopez, Melara, Ceravolo, Ciciretti (42’ st Falco), Padella, De Falco, Venuti, Puscas (23’ st Mazzeo). All.: M. Baroni.

A disposizione: Agyei, Piscitelli, Camporese, Van Rasbeeck, Fusco, Gyamfi.

Salernitana: Terracciano, Vitale, Bernardini, Moro, Schiavi (25’ st Laverone), Busellato (3’ sts Grillo), Coda, Zito, Donnarumma, Tuia (32’ st Mantovani), Caccavallo. All.: G. Sannino.

A disposizione: Rosti, Cenaj, Mantovani, Rossi, Liverani, Franco, Troianiello.

Arbitro: Aleandro Di Paolo di Avezzano.
Assistenti: Oreste Muto (sez. Torre Annunziata) – Domenico Rocca (sez. Vibo Valentia).

IV uomo: Vincenzo Fiorini (sez. Frosinone).

Ammoniti: Padella, Falco (B), Schiavi, Busellato, Caccavallo, Moro, Vitale, Bernardini (S).

 

Angoli: 6 – 8

 

Recupero: 1’ pt, 3’ st, 1’ sts.

 

Sequenza rigori: Vitale (S) gol, Mazzeo (B) gol, Coda (S) gol, Lucioni (B) gol, Zito (S) gol, Ceravolo (B) parato, Donnarumma (S) gol, De Falco (B) palo.

 

BENEVENTO – La Salernitana si qualifica al terzo turno eliminatorio della Tim Cup. Al “Vigorito” i granata superano ai rigori il Benevento, al termine di un match concluso sullo 0–0 dopo 120 minuti. Prima occasione per i sanniti, che all’8’ sfiorano il vantaggio con un tiro di Ciciretti sporcato da Schiavi e deviato in angolo da Terracciano. La Salernitana risponde al 15’ con una conclusione di Caccavallo che lambisce il palo alla sinistra di Cragno. Il Benevento fa la partita, ma le occasioni da gol latitano e il primo tempo scivola via sullo 0–0. Al 14’ della ripresa Ciciretti indirizza un calcio di punizione all’incrocio dei pali, Terracciano è bravissimo nella respinta. Tra il 20’ e il 21’ doppia occasione per la Salernitana, ma in entrambe le circostanze Cragno dice di no a Coda prima e Moro poi. Al 44’ un cross di Caccavallo pesca Coda, il cui colpo di testa termina di poco alto sopra la traversa. Il triplice fischio dell’arbitro manda le squadre ai tempi supplementari. Nell’extra time Donnarumma, Zito e Coda provano invano a superare un Cragno in serata di grazia e il persistente risultato di parità rende inevitabili i calci di rigore. Dal dischetto la Salernitana fa quattro su quattro e sono decisivi gli errori di Ceravolo (para Terracciano) e De Falco (palo), che spediscono i granata al terzo turno, dove affronteranno il Pisa.