U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

“Sia quella di oggi che quella di domenica a Vicenza erano due trasferte proibitive e abbiamo meritato di portare a casa questi due pareggi. In entrambi i casi siamo stati bravi a rimanere compatti e a strappare con i denti questi due risultati. Ora pensiamo all’Ascoli, sperando di riuscire a conquistare tre punti che darebbero ossigeno alla nostra classifica”. Così Alessandro Bernardini è intervenuto in conferenza stampa al termine di Livorno – Salernitana.

 

Il difensore granata ha quindi concluso: “In difesa abbiamo fatto bene sia a tre che a quattro, merito anche dei centrocampisti che hanno dato una grossa mano in fase di copertura. Al di là dei moduli, penso che per salvarsi siano determinanti spirito e rabbia e credo che in questo senso la strada intrapresa sia quella giusta”.