U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

“Oggi abbiamo avuto poca lucidità nel concretizzare l’enorme mole di gioco costruita. In questo momento ci troviamo in una situazione di classifica penalizzante non solo dal punto di vista numerico, ma anche sotto il profilo del morale. Questo purtroppo ci porta spesso ad essere sopraffatti dall’enfasi di dover raggiungere il risultato a tutti i costi. Nonostante tutto, la squadra non si arrenderà e combatterà fino alla fine”. Queste le parole dell’allenatore in seconda Andrea Bonatti nella conferenza stampa post-partita di Salernitana – Virtus Lanciano.

Sul modulo tattico: “Nonostante l’emergenza sugli esterni, abbiamo deciso di partire anche oggi col 4-4-2 perché è il modulo che ci ha permesso di raggiungere maggiori equilibri in fase difensiva e buona pericolosità in fase offensiva”.

“Il Lanciano ha dimostrato di avere buone qualità tecniche” – ha concluso Bonatti – “ma ha vinto la gara tirando tre volte in porta. Sappiamo benissimo che se dopo una prestazione del genere torniamo a casa a mani vuote c’è sicuramente qualcosa da registrare. Lavoreremo per questo, provando a far meglio a partire dalla prossima partita”.