U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

Casertana – Salernitana 1 – 0

Rete: 50′ st rig. Mancosu.

Casertana: Fumagalli, Idda, Bianco, Cruciani, Mattera, Murolo, Marano, Mancosu, Diakité, Mancino (37′ st Carrus), Cunzi (25′ st Alvino). All.: S. Campilongo.

A disposizione: D’Agostino, D’Alterio, Tito, Antonazzo, Rajcic.

Salernitana: Gori, Bianchi, Franco, Bovo (46′ st Giandonato), Lanzaro, Tuia, Perrulli (40′ st Nalini), Favasuli, Calil, Gabionetta (34′ st Mendicino), Pezzella. All.: L. Menichini.

A disposizione: Russo, Grillo, Penta, Negro.

Arbitro: Stefano Giovani di Grosseto.
Assistenti: Edoardo Raspollini (sez. Livorno) –  Dario Cecconi (sez. Empoli).

Ammoniti: Mattera, Bianco, Idda (C), Lanzaro, Favasuli, Bianchi, Franco (S).
Angoli: 7 – 1
Recupero: 1′ pt, 3′ st.

Sconfitta beffa per la Salernitana. Al “Pinto” i granata si arrendono alla Casertana a tempo scaduto, in un derby deciso al 95′ su un calcio di rigore. Partita bloccata nei primi venti minuti, con la prima occasione da gol che arriva al 24′ con un destro di Perrulli, che, da ottima posizione, sfiora l’incrocio dei pali della porta difesa da Fumagalli. Al 30′ ci prova Favasuli con un sinistro morbido su calcio di punizione, pallone di poco alto sulla traversa. La Casertana si fa vedere al 40′ dalle parti di Gori, ma l’estremo difensore granata è bravo a deviare in corner un calcio di punizione di Mancino. Un minuto più tardi è Diakité a sfiorare il vantaggio per i padroni di casa con un’incornata che non inquadra lo specchio della porta su azione d’angolo. Squadre al riposo sul parziale di 0–0. Nella ripresa le due squadre si annullano reciprocamente, condizionate anche dal forte vento che spira sul “Pinto”, ma nel terzo dei tre minuti di recupero avviene l’episodio che decide il match: Tuia ostacola in area Diakité e per l’arbitro Giovani è calcio di rigore. Dal dischetto Mancosu trafigge Gori e regala i tre punti alla Casertana.