U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

Cosenza – Salernitana 0 – 0

Cosenza: Ravaglia, Ciancio, Sperotto, Arrigoni, Tedeschi, Magli, Corsi, Caccetta, Cesca (13′ st Cori), Calderini (25′ st Criaco), Tortolano (37′ st Zanini). All.: G. Roselli.

A disposizione: Saracco, Blondett, Fornito, De Angelis.

Salernitana: Gori, Tuia, Franco (32′ st Mendicino), Bovo, Bocchetti, Trevisan, Colombo, Favasuli, Calil, Nalini (6′ st Negro), Perrulli (6′ st Gabionetta). All.: L. Menichini.

A disposizione: Russo, Bianchi, Pezzella, Giandonato.

Arbitro: Lorenzo Illuzzi di Molfetta.
Assistenti: Michele Grossi (sez. Frosinone) –  Giuseppe De Filippis (sez. Vasto).

Ammoniti: Magli, Sperotto, Zanini (C), Favasuli, Tuia, Colombo (S).
Angoli: 2 – 5
Recupero: 3′ st.

COSENZA – Pareggio esterno per la Salernitana. Al ‘San Vito’ i granata impattano sullo 0–0 contro il Cosenza al termine di un match povero di emozioni. Prima occasione per la Salernitana, con Perrulli che al 17′ impegna Ravaglia con un velenoso tiro-cross. Il Cosenza risponde al 26′ con una ripartenza di Corsi, che converge dalla sinistra e conclude alto sopra la traversa. Al 32′ ancora Perrulli ci prova dai venticinque metri, nessun problema per Ravaglia. Si va all’intervallo sul punteggio di 0–0. Al 17′ della ripresa Colombo serve al centro dell’area Negro, il cui colpo di testa non inquadra lo specchio della porta. Un minuto più tardi un calcio di punizione di Favasuli sorvola di poco l’incrocio dei pali. Al 30′ anche il Cosenza si rende pericoloso su calcio di piazzato, con Arrigoni che calcia di poco alto dalla trequarti. La Salernitana non riesce a imprimere la svolta alla gara e deve accontentarsi del pari, lasciando al Benevento la vetta della classifica.