U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

Foggia – Salernitana 1 – 1

Reti: 5′ pt Calil (S), 45′ st Iemmello (F).

Foggia: Narciso, Loiacono (28′ st Bencivenga), Agostinone, Agnelli, Potenza, Gigliotti, Gerbo (39′ st Leonetti), Quinto, Iemmello, Cavallaro, Sarno (1′ st Bollino). All.: R. De Zerbi.
A disposizione: Tarolli, Grea, Sicurella, D’Allocco.

Salernitana: Gori, Colombo, Pezzella (44′ st Svonja), Pestrin, Lanzaro, Bianchi, Nalini, Favasuli, Calil (47′ st Giandonato), Negro, Volpe (25′ st Mounard). All.: L. Menichini.

A disposizione: Russo, Grillo, Cappiello, Ginestra.

 

Arbitro: Edoardo Paolini di Ascoli Piceno.
Assistenti: Francesco Barbetta (sez. Albano Laziale) – Claudio Pellegrini (sez. Roma 2).

Ammoniti: Cavallaro, Iemmello, Bencivenga (F), Negro, Favasuli, Bianchi, Lanzaro, Calil (S).
Angoli: 8 – 2
Recupero: 5′ st.
Note: al 37′ st espulso per proteste l’allenatore in seconda Bonatti (S), al 42′ st espulso per proteste l’allenatore De Zerbi (F).

 

FOGGIA – Pareggio esterno per la Salernitana. Allo “Zaccheria” i granata impattano sull’1–1 contro il Foggia, subendo il gol del pari a pochi minuti dal fischio finale. Prima occasione per il Foggia, che in avvio va vicino al gol con Cavallaro, bravissimo Gori a respingere da distanza ravvicinata. Passano pochi minuti ed è la Salernitana a trovare il gol del vantaggio: Nalini va via sulla destra e pesca in area Calil, con l’attaccante brasiliano che addomestica la sfera e trafigge Narciso in uscita disperata. I granata controllano il match, subendo solo al 32′ il ritorno dei padroni di casa, che recuperano palla a metà campo e chiudono la ripartenza con un destro a giro di Cavallaro di poco fuori. Al 42′ Calil ci prova nuovamente dalla distanza, pallone sul fondo. Si va al riposo sul parziale di 0–1. Al 5′ della ripresa Gigliotti sfiora il pari direttamente da calcio di punizione. Dopo 4′ i satanelli ci ripravano da calcio piazzato, stavolta Gori è superlativo a deviare in angolo la conclusione di Agnelli. Al 16′ la palla gol più nitida costruita dal Foggia, ma Iemmello, sotto misura, manda incredibilmente fuori. Tra il 21′ e il 24′ azione fotocopia di Nalini, che in entrambe le circostanze converge dalla destra e batte a rete sfiorando il palo. Al 31′ calcio di punizione di Favasuli di poco alto sopra la traversa. Al 37′ il mediano granata prova a soprendere Narciso dalla lunga distanza, attento l’estremo difensore rossonero. Al 45′ arriva la doccia fredda per i granata: Agnelli indovina il filtrante per Iemmello, che incrocia il destro sul primo palo e trova il pareggio per i padroni di casa. E nel terzo dei cinque minuti di recupero il Foggia va vicinissimo al clamoroso vantaggio con Bencivenga che, dopo la respinta di Gori su un tentativo di Cavallaro, manca il tap-in a pochi passi dalla linea di porta. Finisce 1–1 e per i granata si tratta del settimo risultato utile consecutivo.