“È stata una partita molto equilibrata in cui il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Questi tre punti sono molto importanti, ma dobbiamo migliorare su molti aspetti. Salerno ha bisogno di giocatori che rappresentino al meglio la maglia che indossano. Oggi volevo avere risposte emotive e il riscontro avuto è che dobbiamo migliorare sotto il profilo dell’autostima: bisogna avere più sicurezza. Quando sei in autostima, questo pubblico spinge al massimo e dobbiamo lavorare per arrivare a questo. L’”Arechi” pieno con la squadra in sintonia con i tifosi diventa una miscela esplosiva, in questo modo si può ambire a grandi traguardi”. Queste le parole del tecnico della Salernitana Angelo Gregucci nel post-partita di Salernitana – Foggia.

“Le grandi motivazioni spingono a raggiungere grandi traguardi” – ha concluso il mister – “In questo momento il nostro grande obiettivo è fare bene a Cosenza, poi chiuderemo l’anno col Pescara e durante la sosta avrò tutto il tempo per lavorare al meglio con questa squadra. Non sono legato a un sistema di gioco. Vorrei fare un calcio in cui si occupano degli spazi ben precisi, ma questo è un percorso che ha bisogno di tempo. Credo sia indispensabile migliorare la qualità nella costruzione del gioco. Voglio una squadra compatta e aggressiva e cercherò di far rendere al meglio i calciatori che ho a disposizione”.