U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

Diciotto vittorie, otto pareggi e quattro sconfitte. Numeri da grande squadra, numeri da capolista. È questo lo score con cui il Perugia si presenterà domenica all’Arechi, in una gara che i ‘Grifoni’ cercheranno in tutti i modi di vincere per proseguire la marcia verso la Serie B. La vittoria casalinga di misura ottenuta ai danni del Pontedera, unita alla contemporanea sconfitta del Frosinone in quel di Lecce, ha regalato agli uomini del tecnico Andrea Camplone un uovo di Pasqua con la dolce sorpresa del primo posto solitario in classifica, con una lunghezza di vantaggio sul Lecce e tre sul Frosinone.

Stagione sempre al vertice quella degli umbri, da tempo protagonisti di un appassionante duello con il Frosinone (al quale nelle ultime settimane si è prepotentemente aggiunto il Lecce). Il periodo di leggera flessione risale allo scorso febbraio, quando una serie di quattro partite senza vittorie ha fatto scivolare i biancorossi a cinque punti di distacco dalla formazione ciociara. Ma gli ultimi quattro successi consecutivi e i risultati poco esaltanti del Frosinone hanno riportato i ‘Grifoni’ in testa alla classifica e, a due giornate dal termine del campionato, l’obiettivo promozione diretta non appare lontanissimo.

U.S. Salernitana 1919 - Photo IanualeQuarto miglior attacco (49 gol segnati) e terza miglior difesa (26 le reti subite al pari del Pisa), il Perugia ha collezionato lontano dal “Curi” sei vittorie, sei pareggi e tre sconfitte. Il capocannoniere con 13 gol è Umberto Eusepi, ma il vero trascinatore dell’ultimo periodo è l’ex granata Fabio Mazzeo, che con i suoi 12 gol ha contribuito in maniera determinante alla risalita degli umbri (suo il gol decisivo nell’ultima vittoria contro il Pontedera).

Dal canto suo, la Salernitana è reduce dalla brutta sconfitta di Prato, ma soprattutto dal trionfo in Coppa Italia di Lega Pro, che ha ridato slancio a squadra e ambiente. E domenica si preannuncia un Arechi bollente, in cui il sostegno dei supporters granata sarà fondamentale per bloccare la capolista e proiettare i ‘Gregucci boys’ alla conquista dei play-off.