U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

Juve Stabia – Salernitana 1 – 0
Rete: 2′ pt Jidayi.

Juve Stabia: Pisseri, Cancellotti (45′ st Romeo), Contessa, La Camera, Polak, Migliorini, Nicastro, Jidayi (21′ st Maiorano), Ripa, Bombagi, Carrozza (36′ st Caserta). All.: M. Savini.

A disposizione: Santurro, Liotti, Burrai, Gomez.

Salernitana: Gori, Tuia, Franco, Pestrin, Lanzaro, Bocchetti (1′ st Negro), Colombo, Moro, Calil (21′ st Cristea), Gabionetta, Bovo (30′ st Bovo). All.: L. Menichini.

A disposizione: Russo, Trevisan, Pezzella, Favasuli.

Arbitro: Pietro Dei Giudici di Latina.
Assistenti: Ilie Rizzato (sez. Rovigo) –  Francesco Rossini (sez. Padova).

Ammoniti: Nicastro, Carrozza, La Camera (JS), Tuia, Bocchetti, Colombo, Pestrin (S).

Angoli: 3 – 4

Recupero: 1′ pt, 3′ st.

CASTELLAMMARE DI STABIA (NA) – Sconfitta esterna per la Salernitana. Al “Menti” i granata perdono di misura contro La Juve Stabia interrompendo una striscia di quattro vittorie consecutive. Pronti, via e Juve Stabia in vantaggio: al 2′ Contessa batte un calcio di punizione dalla sinistra sul quale si avventa Jidayi che, lasciato colpevolmente solo al centro dell’area, fredda Gori con un perfetto stacco aereo. La Salernitana risponde al 4′ con un morbido calcio di punizione di Gabionetta che sfiora l’incrocio dei pali. Ma è un fuoco di paglia perché il primo tempo è a totale appannaggio dei padroni di casa, che al 18′ sfiorano il raddoppio con Nicastro, abile a saltare Gori ma fermato dal palo a porta sguarnita. Passano quattro minuti e ancora Nicastro mette i brividi ai granata con una conclusione a botta sicura da distanza ravvicinata su cui Gori si oppone da campione. Al 45′ Carrozza, a tu per tu con Gori, si fa ipnotizzare dall’estremo difensore granata, che in uscita bassa tiene a galla la Salernitana consentendole di andare al riposo con un passivo di un solo gol. Nella ripresa gli ospiti provano a fare qualcosa in più ma sono ancora le vespe ad andare vicine alle rete al 12′ con un calcio di punizione di Nicastro di poco sul fondo. L’unica occasione nitida per la Salernitana la costruisce al 41′ Gabionetta con uno splendido sinistro a giro che va a sbattere contro il palo. Troppo poco per evitare la quinta sconfitta stagionale, che però non altera gli equilibri in vetta alla classifica, con i granata che mantengono cinque lunghezze di vantaggio sul Benevento.