U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

“Nel primo tempo ho visto una squadra che non stava giocando male, ma era poco cinica. Nella ripresa invece abbiamo ragionato di più e credo che la vittoria di oggi sia figlia sia del cuore che della testa. Come sempre detto, l’obiettivo della Società è quello di portare questa squadra a livelli più consoni per questa piazza. Ringrazio il pubblico perché si sta dimostrando a tutti gli effetti il dodicesimo uomo in campo”. Con queste parole il Patron Claudio Lotito è intervenuto in conferenza stampa nel post-partita di Salernitana – Juve Stabia.

Sul lavoro del tecnico: “Abbiamo una squadra con un tasso tecnico che non appartiene a questa categoria. Menichini sta facendo un ottimo lavoro, avendo trovato la giusta amalgama tra i giocatori e imprimendo le giuste motivazioni. La squadra è coesa e determinata e il mister sta ricorrendo a più moduli anche in funzione degli avversari. L’aspetto fondamentale è che quest’organico è stato allestito per poter adottare qualunque assetto di gioco e quindi da questo punto di vista non c’è alcun tipo di problema”.

Sul mercato: “Ribadisco che, qualora dovessimo valutare che a questa squadra manchi ancora qualcosa, la Società non si tirerà indietro. Questo è un campionato molto difficile in cui nulla è scontato. I valori su cui si gioca sono prevalentemente agonistici e psicologici e ritengo che se riusciremo a mantenere questa chimica tra tutte le componenti potremo dire la nostra fino alla fine”.

Infine il pensiero di Enrico Lotito, figlio del Presidente presente quest’oggi all”Arechi’ in compagnia della famiglia: “Quella di oggi è stata una grande vittoria. Sono contento che la mia presenza porti bene alla Salernitana e salutare la Curva Sud a fine partita è stata per me un’emozione unica”.