U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

“Sicuramente i risultati aiutano a lavorare meglio. Allenarsi in un clima sereno è sicuramente meglio di fare i conti con le ostilità. In questa fase abbiamo degli infortuni che non mi permettono di gestire tutta la rosa: questo mi dispiace ma sono sicuro che chiunque andrà in campo farà bene”. Queste le prime parole del tecnico Leonardo Menichini nella conferenza stampa tenutasi questa mattina al Seci Center alla vigilia di Salernitana – Melfi.

Sulle scelte di formazione: “Sto valutando tutte le possibili situazioni per capire chi sta meglio dal punto di visto psicofisico. Ci potrà essere qualche rotazione, ma mi riservo fino all’ultimo le mie decisioni. L’importante è avere sempre rispetto dei nostri avversari. Il Melfi verrà qui con tanto entusiasmo e dovremo essere bravi a fare una partita gagliarda, non avendo fretta di sbloccare il risultato”.

Sul cambio di modulo: “Analizzando queste cinque partite non si può non notare la grandissima quantità di palle gol che abbiamo prodotto. Con questo nuovo atteggiamento abbiamo trovato maggiore equilibrio, ma dobbiamo essere comunque pronti ad adattarci a tutte le situazioni. Dobbiamo migliorare ancora nella tenuta difensiva perché la storia dice che i campionati si vincono da sempre con le migliori difese”.

U.S. Salernitana 1919 - Photo IanualeIl mister ha poi spiegato cosa è cambiato rispetto al primo giorno che s’insediò alla guida tecnica: “Adesso il gruppo è più convinto. Ci conosciamo meglio e i ragazzi si sono calati nello spirito della categoria. Sanno di avere delle ottime qualità tecniche che, se unite all’umiltà e alla capacità di soffrire, possono portare ad ottimi risultati. Siamo molto contenti di quanto fatto finora, ma siamo pienamente consapevoli di essere appena alla quinta giornata. Sappiamo benissimo che il campionato si deciderà nell’ultimo mese e speriamo di rimanere in alto il più a lungo possibile”.

Infine sul pubblico: “Mi fa piacere constatare che sia tornato l’entusiasmo nei confronti di questa squadra. Spero che domani ci sia il pubblico delle grandi occasioni perché i tifosi possono fare davvero la differenza”.