U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

“La Paganese non aveva mai perso da quando ha cambiato allenatore. Oggi si è chiusa molto bene e per questo avevo detto alla mia squadra di avere tanta pazienza. Purtroppo, una volta in vantaggio, non siamo riusciti a trovare il raddoppio, ma al di là di tutto portiamo a casa una vittoria molto pesante proprio perché affrontavamo una squadra che non più tardi della scorsa settimana ha messo in grande difficoltà il Benevento. Vincere è sempre difficile. Abbiamo fatto 31 punti in 14 partite: direi che è un bottino molto importante e dobbiamo continuare su questa strada”. Questo il commento del tecnico Leonardo Menichini nel post-partita di Salernitana – Paganese.

U.S. Salernitana 1919 - Photo IanualeSui singoli: “Gabionetta sta recuperando la forma migliore. Sotto il profilo dell’impegno non posso rimproverargli nulla, forse gli è mancato il guizzo finale. Giandonato ha fatto un’ottima partita e ho deciso di mandarlo in campo dal primo minuto perché l’ho visto molto bene nel corso della settimana”.

“Non prendere gol è sempre importante” – ha concluso il mister – “ma l’aspetto da salvaguardare è l’equilibrio. Nel primo tempo abbiamo sfruttato troppo poco le linee esterne, ma potevamo farlo sicuramente pur giocando con un difesa a quattro. Non era facile perché la Paganese è stata brava a non concederci spazi. Adesso c’è la Coppa Italia, competizione a cui teniamo molto, dopodiché penseremo alla Lupa Roma”.