U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

Monza – Salernitana 0 – 1

Rete: 47’ st Ricci.

 

Monza: Chimini, Franchino, Anghileri, Galimberti, Valagussa, Zullo, Bianchi, Santonocito (13’ st Vita), Sinigaglia, Candido (39’ st Terrani), Ravasi (27’ st Fisher). All.: A. Asta.

A disposizione: Teodorani, Morao, Anderson, Said.

Salernitana: Gori, Luciani, Pasqualini, Perpetuini, Bianchi, Tuia, Vagenin (34’ st Foggia), Montervino (7’ st Pestrin), Fofana, Ampuero, Mounard (27’ st Ricci). All.: A. Gregucci

A disposizione: Iannarilli, Scalise, Piva, Capua.

 

Arbitro: Pietro Dei Giudici di Latina

Assistenti: Walther Colì (sez. Bologna) – Tarcisio Villa (sez. Rimini)

 

Ammoniti: Zullo (M), Pasqualini, Perpetuini, Ampuero, Bianchi (S).

Angoli: 7 – 8

Recupero: 1’ pt, 4’ st.

 

MONZA (MB) – La Salernitana si aggiudica il primo atto della Finale di Coppa Italia Lega Pro. Al “Brianteo” gli uomini di mister Gregucci s’impongono di misura sul Monza, trovando il gol partita nei minuti di recupero. Prima chance per il Monza, con Ravasi che al 7’ pesca libero al centro dell’area Santonocito, ma il tentativo del centrocampista brianzolo finisce sull’esterno della rete. Al 15’ Galimberti stacca più in alto di tutti sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti, ma non riesce a inquadrare lo specchio della porta. La Salernitana si fa vedere al 25’ con un sinistro di Ampuero dai venti metri, con la sfera che si perde alta sopra la traversa. Al 39’ granata vicini al gol con un’iniziativa personale di Gustavo sventata in angolo da Chimini. Ma la più ghiotta occasione del primo tempo capita sui piedi di Ampuero, che al 44’ manda alto a porta praticamente sguarnita. Si va al riposo sul parziale di 0–0. La ripresa scivola via senza troppi sussulti e bisogna attendere 28’ per ammirare un bel gesto tecnico di Sinigaglia, che in rovesciata prova a sorprendere Gori, con l’estremo difensore granata che blocca senza problemi. Al 33’ Fisher tenta il jolly dalla grande distanza, pallone alto. Al 46’ tiro di Galimberti bloccato a terra da Gori. Sul capovolgimento di fronte la Salernitana passa: dopo aver centrato in pieno un palo, Ricci è bravo a seguire l’azione e a mettere in rete il tap-in sulla corta respinta di Chimini. È il gol che decide la partita e regala ai granata un piccolo vantaggio in vista del match di ritorno del 16 Aprile allo Stadio “Arechi”.