U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

 

Trasferta impegnativa sul cammino della Salernitana. Domenica prossima Montervino e compagni faranno visita alla capolista, quel Frosinone che tanto bene sta facendo nel Girone B di Prima Divisione. Numeri importanti quelli della formazione ciociara che, con 17 vittorie, 7 pareggi e 4 sconfitte, occupa da sette giornate il primo posto della graduatoria e, a cinque dal termine, vede alla portata il traguardo della promozione diretta in B. Con cinque lunghezze di vantaggio sul Perugia e sei sul Lecce, gli uomini del tecnico Roberto Stellone sono reduci dalla rocambolesca vittoria di Gubbio (2-3 deciso al fotofinish da un gol di Blanchard) e hanno collezionato dieci punti  nelle ultime quattro partite, incassando l’ultima sconfitta il 23 febbraio in quel di Pontedera.

Autentico fortino il “Matusa”, con i gialloazzurri che tra le mura amiche hanno totalizzato 12 vittorie su 14 gare disputate, dividendo la posta in palio solo con Benevento e Perugia e mantenendo inalterato lo zero alla casella ‘sconfitte casalinghe’. Il bomber è Daniel Ciofani, che con 15 gol messi a segno è anche il capocannoniere del torneo, mentre a quota 11 reti il secondo miglior realizzatore dei ciociari è Davis Curiale, appiedato dal Giudice Sportivo e costretto a saltare l’impegno di domenica contro i granata al pari del portiere ZappinoMiglior attacco del campionato (48 gol segnati) e seconda miglior difesa (21 le reti subite) fanno del Frosinone l’avversario più duro che la Salernitana possa incontrare in questa fase della stagione. I granata vengono dal pareggio casalingo con il Catanzaro e l’ultimo blitz esterno dei ‘Gregucci boys’ – escludendo la vittoria a tavolino con la Nocerina – risale al rotondo successo di Viareggio dello scorso 22 febbraio.

U.S. Salernitana 1919 - Photo IanualeMancherà Pasquale Foggia che, quasi per uno scherzo del destino, salterà per squalifica anche il match di ritorno contro i gialloazzurri. All’andata, infatti, due turni di stop comminatigli dal Giudice Sportivo costrinsero il fantasista granata ad ammirare dalla tribuna la splendida vittoria dei suoi compagni, in una partita dalle mille emozioni griffata allo scadere dall’eurogol di Mendicino. Gli amanti della cabala possono dunque ben sperare, anche in virtù di una bella prestazione già offerta quest’anno in terra ciociara: lo scorso 18 dicembre era Coppa Italia di Lega Pro e i granata misero in seria difficoltà il Frosinone, meritando qualcosa in più dello 0-0 finale. Domenica sarà campionato e la Salernitana farà di tutto per proseguire la propria marcia verso i play-off.