U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

Prato – Salernitana 3 – 2

Reti: 5′ pt Corvesi (P), 42′ pt Lanini (P), 6′ st Romanò (P), 24′ st Ginestra (S), 29′ st Volpe (S).

Prato: Brunelli, Malomo (44′ st Bagnai), De Agostini, Roman, Lamma, Ghinassi, Romanò (31′ st Bengala), Serrotti, Silva, Lanini (16′ st Magnaghi), Corvesi. All.: V. Esposito.

A disposizione: Gabrieli, Armenise, Grifoni, Gambardella.

Salernitana: Gori, Scalise, Pasqualini, Perpetuini, Tuia, Sembroni, Foggia (40′ pt Vagenin), Capua (8′ st Ginestra), Mendicino (36′ st Mounard), Volpe, Fofana. All.: A. Gregucci.

A disposizione: Iannarilli, Luciani, Piva, Mancini.

Arbitro: Lorenzo Illuzzi di Molfetta
Assistenti: Damiano Margani (sez. Latina) –  Andrea Cordeschi (sez. Isernia)

Ammoniti: Corvesi (P), Tuia, Perpetuini (S).
Angoli: 5 – 4
Recupero: 2′ pt, 3′ st.

PRATO – Brutta sconfitta per la Salernitana. Al “Lungobisenzio” gli uomini di mister Gregucci si arrendono per 3–2 contro il Prato, rallentando la propria marcia verso i play-off. Parte benissimo la formazione toscana, con Silva che al 4′ va alla conclusione dalla distanza chiamando Gori al grande intervento in angolo. Sugli sviluppi del corner successivo i padroni di casa vanno in vantaggio: il pallone giunge sui piedi di Corvesi, che batte Gori da distanza ravvicinata, con l’estremo difensore granata che riesce solo a toccare la sfera. Al 7′ percussione centrale di Lanini, Gori fa buona guardia. La Salernitana si fa vedere per la prima volta dalle parti di Brunelli al 28′, quando Foggia serve in profondità Mendicino il cui tiro è smorzato in angolo da un avversario. Al 37′ azione personale di Foggia conclusa con un tiro che si perde alto. E al 42′ il Prato trova anche il raddoppio: Corvesi pesca libero in area Lanini che, di testa, segna il 2–0 che chiude il primo tempo. Al 5′ della ripresa Sembroni colpisce il palo in acrobazia, ma sul capovolgimento di fronte i granata incassano il terzo gol ad opera di Romanò. Al 20′ Gustavo manda alto da posizione favorevole, ma al 24′ i granata accorciano le distanze con il ritorno al gol di Ciro Ginestra. Passano 5 minuti e la Salernitana segna il 3–2 con un sinistro a fil di palo di Volpe, al terzo gol consecutivo nelle ultime tre partite. Al 31′ un calcio di punizione di Ginestra si spegne di poco sul fondo. La Salernitana prova la clamorosa rimonta ma Brunelli non corre più rischi. Finisce 3–2 e per i granata si tratta di una pesante battuta d’arresto in ottica play-off.