“Oggi abbiamo disputato una brutta partita, approcciata male nei primi venti minuti. Affrontavamo una squadra importante e non potevamo permetterci di regalare niente. Abbiamo preso i primi due gol su errori individuali, dimostrando di avere poca attenzione. Dopo c’è stata una reazione e abbiamo finito discretamente il primo tempo. Nella ripresa siamo partiti bene nei primi venti minuti e nel nostro momento migliore abbiamo subito il terzo gol che ci ha spezzato le gambe. Nel finale i ragazzi hanno staccato la spina e abbiamo perso lucidità.” Queste le parole del tecnico della Primavera granata Antonio Rizzolo al termine di Lecce – Salernitana.

“Potevamo e dovevamo fare molto di più. Non possiamo permetterci di sbagliare l’approccio alla partita e di staccare la spina prima della fine della gara. Da quando abbiamo cominciato questo campionato la prestazione c’è sempre stata, quello di oggi deve rimanere un episodio singolare. Non dobbiamo perdere le nostre certezze e dobbiamo ripartire consapevoli di poter fare partite importanti. Dobbiamo azzerare mentalmente questa gara, non siamo questi e sono convinto che i ragazzi possono dare molto di più”.