Salernitana – Cittadella 4 – 1

Reti: 15’ pt Gondo, 32’ pt, 16’ st Lombardi (S), 37’ pt Gargiulo (C), 39’ st Kiyine (S).

Salernitana: Micai, Migliorini, Curcio, Di Tacchio, Gondo, Cicerelli (42’ st Galeotafiore), Aya, Akpa Akpro (42’ st Capezzi), Maistro (23’ st Kiyine), Lombardi (37’ st Djuric), Heurtaux. All. Gian Piero Ventura

A disposizione: Vannucchi, Lazzari, Billong, Lopez, Iannone, Giannetti.

Cittadella: Paleari, Mora (12’ st Proia), Camigliano, Diaw, Panico (19’ st Rosafio), Rizzo, Frare, Vita (37’ st Stanco), De Marchi (1’ st Luppi), Gargiulo (19’ st Branca), Pavan. All. Roberto Venturato

A disposizione: Maniero, Benedetti, Iori, Adorni, D’Urso, Ventola.

Arbitro: Manuel Volpi di Arezzo.

Assistenti: Damiano Margani (sez. Latina) – Mattia Scarpa (sez. Reggio Emilia).

IV Uomo: Gino Garofalo (sez. Torre del Greco).

Ammoniti: Heurtaux (S), Rizzo (C).

Angoli: 3 – 4

Recupero: 4’ pt, 6’ st.

All’”Arechi” la Salernitana si impone per 4-1 contro il Cittadella. Al 15’ granata in vantaggio: angolo battuto da Curcio, colpo di testa di Di Tacchio che sbatte sul palo e tap-in vincente di Gondo. Al 32’ arriva il raddoppio: incomprensione della retroguardia ospite, ne approfitta Lombardi con una splendida rovesciata che vale il 2-0. Al 37’ c’è il gol del Cittadella: corner battuto da Vita e colpo di testa vincente di Gargiulo. Al 39’ grande occasione per la Salernitana: dagli sviluppi di una punizione, conclusione a botta sicura di Heurtaux che colpisce il palo. Al 44’ ancora granata pericolosi con Maistro che calcia alto da posizione favorevole. Il primo tempo si chiude con i granata avanti per 2-1. Al 16’ della ripresa calcio di rigore per la Salernitana per atterramento di Cicerelli: dal dischetto si presenta lo stesso esterno granata ma Paleari respinge, sulla ribattuta il più lesto è Lombardi che realizza il 3-1. Al 39’ poker dei granata: azione insistita di Kiyine che entra in area di rigore e deposita la palla in rete con un preciso diagonale. Al 43’ calcio di rigore per il Cittadella per fallo ai danni di Pavan: dal dischetto va Diaw, ma Micai si supera e respinge il tentativo dagli undici metri salvando il 4-1 finale.