U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

Salernitana – Messina 2 – 0

Reti: 29′ st rig. Calil, 33′ st Colombo.

Salernitana: Russo, Colombo, Franco, Giandonato, Bianchi, Tuia, Mounard (43′ st Grillo), Castiglia, Mendicino, Ginestra (26′ st Calil), Volpe (21′ st Pestrin). All.: L. Menichini.

A disposizione: Ronchi, Trevisan, Pezzella, Cappiello.

Messina: Lagomarsini, Benvenga, Marin, Bucolo, De Bode, Stefani, Orlando (17′ st Bjelanovic), Pepe V., Bonanno, Bortoli (13′ st Stampa), Nigro (15′ st Damonte). All.: G. Grassadonia.

A disposizione: Iuliano, Silvestri, Donnarumma, Izzillo.

Arbitro: Francesco Fourneau di Roma 1.
Assistenti: Roberto Pepe (sez. Ariano Irpino) – Arcangelo Vingo (sez. Pisa).

Ammoniti: Franco (S), Bonanno (M).
Espulso: 27′ st Marin (M).
Angoli: 7 – 0
Recupero: 1′ pt, 4′ st.
Spettatori: 894

La Salernitana supera il secondo turno di Coppa Italia Lega Pro. All”Arechi’ i granata si impongono per 2–0 sul Messina e approdano agli Ottavi di Finale della competizione tricolore. Si gioca su ritmi molto blandi. Al 12′ Ginestra sfiora il vantaggio con un calcio di punizione dal limite indirizzato all’incrocio dei pali e deviato in angolo da Lagomarsini. Al 31′ si fa vedere anche il Messina sugli sviluppi di una palla inattiva, ma la conclusione di Orlando è alta sopra la traversa. Al 37′ Salernitana vicina al gol per tre volte consecutive su azione d’angolo, ma Mounard e due volte Bianchi non riescono a bucare la porta di Lagomarsini. Al 43′ ci prova Mounard con un destro dalla distanza che non inquadra lo specchio della porta. È l’ultima occasione del primo tempo. Al 6′ della ripresa botta di Ginestra sul fondo. Al 16′ Bortoli ciabatta il tiro da posizione favorevole, pallone sul fondo. Al 23′ staffilata di Giandonato di poco alta. Al 27′ l’episodio che sblocca la gara: Marin atterra in area Colombo e per l’arbitro Fourneau è calcio di rigore ed espulsione del difensore peloritano. Dagli undici metri Calil spiazza Lagomarsini e porta in vantaggio i suoi. Al 33′ Franco indovina il cross per Colombo che di testa insacca il definitivo 2–0 che vale l’approdo ali Ottavi di Finale, dove i granata se la vedranno con una tra Cosenza e Reggina.