U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

“Ci avviciniamo alla gara di domani con grandi motivazioni e voglia di riscattarci dopo la partita di venerdì. Ci teniamo molto a passare questo turno di Coppa che ci permetterebbe di andare a giocare all’”Olimpico” e soprattutto vogliamo dare una dimostrazione di orgoglio e di carattere”. Queste le parole di Vincenzo Torrente alla vigilia dell’impegno in TIM Cup Spezia – Salernitana.

 

“Non vogliamo cercare alibi ma purtroppo anche domani dovremo fare i conti con diversi infortuni che inevitabilmente stanno condizionando dall’inizio della stagione le scelte. Soprattutto nel reparto arretrato continuiamo a dover far fronte a tante assenze e domani la difesa sarà la stessa di venerdì con Lanzaro che sostituirà Franco che ha un problema muscolare. Sono da valutare inoltre le condizioni di Pestrin e di Donnarumma che questa mattina ha accusato un dolore alla schiena”.

 

“Nonostante ciò la Società e noi tutti teniamo molto a superare il turno e cercherò di mettere in campo la migliore formazione possibile” – ha aggiunto Torrente – “Proveremo a passare il turno e poi avremo cinque giorni a disposizione per recuperare le energie in vista di Vicenza”.

 

Sulle possibili scelte tattiche: “In queste quindici partite ho assodato i moduli con cui può giocare questa squadra ma le scelte sono inevitabilmente condizionate dai giocatori che ho a disposizione e dalla loro condizione”.

 

Torrente ha quindi concluso: “Domani incontriamo una squadra di assoluto valore come lo Spezia che come noi in questo momento ha tanta voglia di riscattarsi. Proveremo a vincerla per regalarci una grande soddisfazione che farebbe bene al morale e ridarebbe un po’ di autostima utile per ripartire anche in campionato con il piede giusto”.