U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

“L’episodio finale non è stato sicuramente una bella immagine. Purtroppo ci siamo fatti prendere dalla frustrazione e, a tre giorni da una partita importante come quella di Como, ci è costato caro. Abbiamo perso contro una grande squadra che, al primo errore, ti punisce. Abbiamo cominciato anche bene, ma chiaramente era impensabile reggere quel ritmo per novanta minuti. Pur commettendo diversi errori, la squadra ha dato tutto e sotto il profilo dell’impegno non posso rimproverarle nulla”. Queste le parole del tecnico Vincenzo Torrente nel post-partita di Salernitana – Cagliari.

“In questi primi quattro mesi è successo di tutto” – ha concluso il mister – “soprattutto dal punto di vista degli infortuni. Ora dobbiamo concentrarci esclusivamente sulla partita di Como. Di qui in avanti bisognerà fare molto di più, ma è bene ricordare che la Salernitana è stata costruita per la salvezza: occorre rimanere tutti uniti per raggiungere quest’obiettivo, che rimane comunque alla nostra portata”.