Venezia – Salernitana 1 – 0 (2-4 d.c.d.r.)

Reti: 41’ pt Modolo (V).

Venezia: Vicario, Zampano, Modolo (23’ st Coppolaro), Domizzi, Bruscagin, Lombardi, Schiavone (8’ sts Suciu), Bentivoglio, Pinato, Bocalon (22’ st Zigoni), Rossi (6’ pts Pimenta). All. Serse Cosmi

A disposizione: Facchin, Fornasier, St Clair, Zennaro, Besea, Segre, Lezzerini, Cernuto.

Salernitana: Micai, Pucino, Migliorini, Mantovani, Lopez (40’ st Memolla), Minala, Di Tacchio, Odjer (14’ sts Mazzarani), Casasola, A. Anderson (11’ st Orlando), Djuric (12’ sts Calaiò). All. Leonardo Menichini

A disposizione: Vannucchi, D.Anderson, Rosina, Gigliotti, Akpa Akpro, Schiavi, Volpicelli.

Arbitro: Gianluca Aureliano di Bologna.

Assistenti: Davide Imperiale (sez. Genova) – Pietro Dei Giudici (sez. Latina).

IV Uomo: Eugenio Abbattista (sez. Molfetta).

VAR: Luigi Nasca (sez. Bari).

Assistente VAR: Marco Piccinini (sez. Forlì).

Ammoniti: Bocalon, Schiavone, Pimenta (V).

Espulsi: Minala.

Angoli: 5 – 2

Recupero: 4’ pt, 4’ st, 1’ pts, 3’ sts.

Al ”Penzo” la Salernitana conquista la salvezza al termine di una sfida infinita con il Venezia vinta ai calci di rigore. Al 6’ grande occasione per i padroni di casa con Bocalon che tutto solo davanti a Micai si fa respingere la conclusione. Al 41’ arriva il vantaggio del Venezia: dagli sviluppi di un calcio piazzato Modolo trova il destro vincente. Il primo tempo si chiude con i granata sotto di un gol. Al 7’ della ripresa ci prova la Salernitana con un tiro dal limite di A. Anderson che termina di poco alto sopra la traversa. Al 10’ ancora pericolosi i granata con A. Anderson che si libera bene e calcia, palla di poco a lato. Al 27’ grande conclusione di Di Tacchio che sfiora l’incrocio dei pali. Al 28’ ci provano i padroni di casa con una conclusione di Lombardi dal limite, bravo Micai a deviare in angolo. Al 30’ Venezia pericoloso dagli sviluppi di un corner con un colpo di testa di Domizzi, respinge Micai. Al 35’ grande occasione per i padroni di casa con Pinato che calcia alto da posizione favorevole. Finisce 1-0, si va ai supplementari. All’8 del primo tempo supplementare grande occasione per il Venezia: disimpegno errato della retroguardia granata e Zigoni tenta il pallonetto dalla distanza, palla di poco alta sopra la traversa. Al 7’ del secondo tempo supplementare gran colpo di testa di Lombardi, bravo Micai a respingere. Finiscono senza reti i supplementari, si deciderà tutto alla lotteria dei rigori.

Rigori:

Domizzi gol;                   Casasola gol;

Suciu gol;                       Calaiò gol;

Bentivoglio parato;      Pucino gol;

Coppolaro fuori;           Di Tacchio Gol.

Al termine della lotteria dei calci di rigore vince la Salernitana ed è salva.