“Abbiamo giocato praticamente per tutto il match in inferiorità numerica, nonostante questo abbiamo rischiato pochissimo e creato tante palle gol clamorose. Stasera era fondamentale vincere e abbiamo voluto fortemente questa vittoria. Espulso Aya, abbiamo tenuto il campo con raziocinio e sono molto soddisfatto della prestazione. Ad Ascoli mancheranno per squalifica diversi giocatori, ma se andremo in campo nuovamente con questo spirito non avremo nulla da temere”. Queste le parole del tecnico Gian Piero Ventura nel post-partita di Salernitana – Juve Stabia.

“Giocare come abbiamo fatto stasera è indice di grande sacrificio da parte di tutti. Le cose non vengono mai per caso e noi siamo stati bravi a cambiare modulo dopo appena 5 minuti perché abbiamo fatto tesoro delle esperienze passate. L’importante non è sentire l’obbligo di raggiungere traguardi importanti, ma avere il desiderio di arrivare il più in alto possibile”.