“Oggi eravamo in emergenza totale. Faccio i complimenti ai ragazzi perché non hanno mai mollato. Abbiamo avuto un buon approccio alla partita, giocando con molto raziocinio. Nella ripresa abbiamo smesso di giocare perché non eravamo al meglio. Dovevamo concretizzare meglio le occasioni che abbiamo avuto per chiudere prima la partita. C’è ancora molto lavoro da fare, ma oggi siamo stati molto forti mentalmente”. Queste le dichiarazioni del tecnico Gian Piero Ventura al termine di Salernitana – Livorno.

Il mister ha quindi concluso: “Oggi era dura soprattutto dal punto di vista psicologico perché era una gara importante per il nostro cammino: per la prima volta c’era l’obbligo di vincere per rientrare fra le squadre che vogliono ritagliarsi un ruolo da protagonisti in questo campionato. Ci sono molti giocatori che stanno stringendo i denti, spero di non perdere altri elementi perché adesso ci aspettano molte gare ravvicinate. Questa squadra può fare ancora meglio: il gruppo è cresciuto molto in questi mesi ma ha ancora ampi margini di miglioramento”.