“Dopo quella con il Livorno, questa era la seconda partita in cui avevamo l’obbligo di vincere. Ho visto lo spirito di una squadra che aveva voglia di vincere e che ci ha provato fino all’ultimo. Abbiamo avuto un buon approccio alla partita. La squadra ha giocato a calcio facendo buone cose con raziocinio. Dobbiamo evitare alcuni errori in fase di costruzione perché abbiamo regalato troppe occasioni”. Queste le dichiarazioni del tecnico Gian Piero Ventura intervenuto in conferenza stampa al termine di Salernitana – Venezia.

Il mister ha quindi concluso: “L’impatto di Cerci è stato positivo: era la prima partita che giocava dopo tanto tempo, quindi non bisogna avere fretta. Deve continuare a lavorare perché può fare ancora molto. Dobbiamo ringraziare Micai perché la sua parata, oltre a evitare un gol subito, ci ha dato una grossa scossa psicologica che ci ha portato a raddoppiare. Quest’estate siamo partiti con una squadra molto giovane, avevamo l’obiettivo di dare un’immagine e una cultura del lavoro diversi rispetto a quella del passato e penso che stiamo facendo buone cose. Questo gruppo sta dimostrando di avere voglia di migliorarsi”.