“Quella di domani sarà una gara molto delicata in cui dovremo essere bravi a leggere le situazioni della gara. Il Perugia è partito per fare un campionato importante, ha tanti giocatori di qualità e credo abbiano l’ambizione di giocarsi la promozione diretta. Dobbiamo provare a fare la nostra partita per cercare di portare a casa un risultato positivo”. Queste le parole del tecnico Gian Piero Ventura intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Salernitana – Perugia.

“Dovremo essere bravi a saper gestire le tre gare in una settimana nonostante l’emergenza con cui conviviamo. Abbiamo la consapevolezza che sarebbe stato meglio se ci fossero stati tutti ma andiamo avanti continuando a lavorare per fare passi in avanti in attesa che tutti siano a disposizione. Nell’arco di queste tre partite ci sarà la possibilità di vedere in campo anche elementi che finora non ho utilizzato, cercando di fare una rotazione ragionata”.

“Purtroppo fino a questo momento la nostra stagione è stata condizionata da troppi infortuni e non ho mai avuto la possibilità di avere tutta la rosa a disposizione. Giannetti ha un indolenzimento muscolare che non gli permette di essere presente domani. Non è niente di gravissimo ma il rischio di peggiorare la situazione era troppo alto e ho preferito non rischiare. Spero di riaverlo a disposizione molto presto.”

Il mister ha quindi concluso: “Ciò che abbiamo fatto fino a questo momento è importante se si pensa da dove siamo partiti ma non basta perché serve continuità. Stiamo lavorando per arrivare ad avere mentalità, conoscenza e capacità di gestione delle partite. Questa squadra ha delle grandi potenzialità che vanno sviluppate, manchiamo ancora un po’ in esperienza e leadership. Abbiamo enormi margini di crescita e sono estremamente soddisfatto del lavoro dei ragazzi fin qui. Stanno prendendo sempre più coscienza delle loro potenzialità, devono acquisire maggiore personalità tecnica”.