U.S. Salernitana 1919 - Photo Ianuale

Vigor Lamezia – Salernitana 0 – 1
Rete: 41′ st Calil.

Vigor Lamezia: Piacenti, Spirito, Rapisarda, Giampà (43′ st Held), Di Bella (15′ pt Malerba), Gattari, Improta, Scarsella, Del Sante, Catalano (22′ st Montella), Puccio. All.: A. Erra.


A disposizione: Rosti, Di Marco, Battaglia, Voltasio.

Salernitana: Gori, Tuia, Colombo, Pestrin, Lanzaro, Trevisan, Negro (24′ st Mounard), Favasuli, Mendicino (36′ st Volpe), Gabionetta (19′ st Calil), Nalini. All.: L. Menichini.


A disposizione: Russo, Bianchi, Pezzella, Giandonato.

Arbitro: Alessandro Caso di Verona.
Assistenti: Emanuele Vittorio Saia (sez. Palermo) –  Edoardo Ficarra (sez. Palermo).

Ammoniti: Held (VL), Colombo, Mendicino, Favasuli (S).
Angoli: 1 – 4
Recupero: 4′ pt, 4′ st.

LAMEZIA TERME (CZ) – Terza vittoria consecutiva per la Salernitana. Al “D’Ippolito” i granata s’impongono di misura grazie a un gol nel finale di Caetano Calil. Prima chance per la Salernitana al 10′ con Gabionetta che raccoglie un perfetto cross di Tuia e colpisce a botta sicura da ottima posizione ma Piacenti è reattivo e respinge la conclusione del fantasista granata. Al 39′ Scarsella approfitta di un errore in fase di disimpegno di Pestrin e s’invola e verso la porta di Gori, ma il portiere granata è bravo a chiudergli lo specchio della porta. Sono le uniche due occasioni di un primo tempo molto equilibrato. Al 2′ della ripresa Tuia gira di testa un calcio di punizione di Negro, sfera di poco alta complice una deviazione avversaria. Al 14′ Gabionetta riesce soltanto a sfiorare un cross proveniente dalla sinistra e pallone che si perde sul fondo. Al 27′ Mounard lavora un buon pallone sulla trequarti e lascia partire un destro che termina di poco alto sopra la traversa. Due minuti più tardi è Calil a provarci dalla distanza, Piacenti devia in angolo. È un buon momento per la Salernitana che costringe gli avversari nella propria metà campo. Al 31′ Puccio sfiora l’autogol colpendo di testa il palo, poi è bravo Piacenti ad opporsi al tentativo di Nalini da distanza ravvicinata. È il preludio al gol che arriva al 41′: Tuia lancia in profondità Calil, che aggancia e incrocia il destro decisivo che fulmina Piacenti per lo 0–1 finale.